venerdì 17 ottobre 2014

passeggiando per i sassi... a Matera

Accetto volentieri l'invito di Camilla Assandri, autrice del blog http://lacascatadeisapori.altervista.org/1-contest-viaggio-in-un-piatto/
a partecipare al suo contest "il viaggio in un piatto".

Sono stata un po' titubante all'inizio su cosa scrivere:l'ultimo viaggio a Milano con relativi acquisti a Ladurèe e quindi la ricetta dei macaron? Oppure parlare dell'Egitto e le sue spezie? Magari di Torino...

Invece no, vi voglio parlare di un viaggio che faccio più o meno una volta a settimana in una città a me cara: Matera

Matera è la città dei sassi, patrimonio Unesco dell'umanità. E' la città del pane. E' la città dove Pasolini ha girato il suo film. E' la città che Mel Gibson ha scelto per rappresentare la "Passione di Cristo".
 Matera è la città candidata a diventare città della cultura 2019 e... se ciò accadrà lo sapremo, oggi... 
fra pochissime ore... naturalmente io: #portomateranel2019 #mt2019

 Tutto cambia intorno a noi. Noi stessi cambiano, ma ci sono città che restano immutate nel tempo, di cui noi siamo solo custodi nel cammino della nostra vita, Matera è una di queste città.

Passeggiare per le sue strade e i suoi vicoli, riporta a un passato lontano, fatto di fatica, di una vita vissuta ai limiti della sopravvivenza.

Così ho deciso di dedicare un piatto a Matera, si chiama "passeggiando per i sassi"

  La base è costituita da briciole di torta al cioccolato e rappresenta la terra che segna il sentiero tra le bellezze rupestri. Qua è là dei piccoli fiori si ostinano a spuntare tra una pietra e l'altra. Vasi di piantine aromatiche decorano i balconi... se poi passeggiate di sera, resterete incantati dall'immensità del cielo, qui rappresentato con lo scuro delle amarene e dalle infinite stelle che lo costellano e dalle fioche luci che illuminano le piccoli abitazioni, rappresentate dalle meringhette.


per comporre il dolce vi serve:

una torta al cioccolato, meringhette, topping al cioccolato, fiori commestibili, salvia, menta, amarene, succo di amarene
 
ricavare dalla torta alcune fette, sbriciolare finemente il resto
con un pennello intinto nel succo di amarene creare "un sentiero nel piatto" quindi ricoprirlo con le briciole (passaggio utile per fissare le briciole al piatto)
adagiare le fette di torta. Decorare con le meringhette, i fiorellini e le foglioline delle aromatiche. Completare decorando con fili di topping al cioccolato...
 Con questa ricetta partecipo al Contest “Il Viaggio in un Piatto” di La Cascata dei Sapori;
http://lacascatadeisapori.altervista.org/1-contest-viaggio-in-un-piaContest il viaggio in un piatto
 Matera nel 2019: comunque vada...
 baci Lizia!

Nessun commento:

Posta un commento