martedì 10 febbraio 2015

Primi desiderosi: manicotti al farro su crema di piselli


 Avete riconosciuto qualcuno nei tipi da cena 
descritti ieri?
Perchè, eccomi qui con altri tipi:


- c'è lo scontento e il supercritico, i due tipi si somigliano e sono interscambiabili: a tavola solo brutte notizie, critiche e pensieri tristi. Nessuno dei due si accontenta di quanto viene offerto, per non essere scortesi le critiche alla cuoca sono velate.... ma produttori, ingredienti,  il macellaio o il fruttivendolo da cui vi siete riforniti, bhè, questi non hanno scampo

- poi c'è il taciturno, quello che risponde a monosillabi, mangia e basta, i suoi occhi sono puntati sul piatto e si guarderà intorno con distrazione

- un pessimo commensale sarà invece l'ingordo, è colui che si serve per primo, prende quello che gli piace senza rispetto per chi siede a tavola con lui. Prende 2 o 3 fette di pane, svuota la coppa dell'insalata incurante se gli altri si sono serviti, prende manciate di ciliegie... così non corre il rischio che finiscano! Che dire, un vero e proprio egoista.

- il comodo, altro egoista per eccellenza, resta seduto e aspetta di essere servito, mangia come se fosse solo a tavola, non curante delle buone maniere, quando sarà pieno, magari scompare.... dove? Magari lo trovate a fare un pisolino sul divano più vicino

Ma mentre sbirciamo "desiderosi", sarà ora di portare in tavola il nostro primo piatto?

 Manicotti al farro su crema di piselli

ingredienti:

160 g di manicotti al farro, 100 g di pancetta affumicata a dadini, 300 g di piselli, 
brodo vegetale q.b, olio evo, 4 cucchiai di formaggio grattuggiato, 125 g di yogurt greco, 
50 g di crema di latte, sale q.b.

Rosolare la pancetta in olio, aggiungere lo yogurt e la panna e mettere da parte la salsa ottenuta.
Preparare la crema di piselli cuocendoli con una noce di burro, cipolla e brodo vegetale. Quando sono cotti, frullarli con il formaggio grattuggiato.
Lessare la pasta, scolarla e farla saltare in padella con la salsa. In una fondina adagiare la crema di piselli e quindi i manicotti.
Qualunque tipo sia seduto alla nostra tavola, non vi allarmate,  magari questa è solo una delle 
50 sfumature... l'importante è che non vi mettete in testa di cambiarlo!
Vi sussuro un segreto, gli uomini non cambiano e se ci sarà parso di aver vinto qualche battaglia... bhè alla fine avremo perso la guerra, quindi godetevi la cena e il dopocena!
 a domani con la ricetta del secondo...
baci Lizia

1 commento: