giovedì 26 febbraio 2015

Sazia il cuore con un bacio...di cioccolato!

Allunghiamo la mano verso la cioccolata... è chiaro, siamo in cerca di coccole e conforto.
 Il cibo infatti raramente è solo nutrimento per il corpo, dietro la preparazione di una ricetta  c'è sempre una scelta di vita, un messaggio d'amore o quella sana voglia di egoismo, di gratificazione personale per tirarci un pò su. 
Bhe, magari non è per tutti cosi, ma sicuramente è cosi per me, adoro cucinare, adoro coccolarmi
e coccolare chi mi circonda.
 Cosi, dopo aver finito di lavorare  cucino: 
cucino per i miei figli, cucino per il blog, cucino per i corsi di cucina.. infatti, questa settimana essendo l'Umbria la regione presa in esame per L'italia del gusto cosa potevo preparare se non i baci?
 Si dice che il Bacio sia nato dall'idea di Luisa Spagnoli di impastare con altro cioccolato i frammenti di nocciola che venivano gettati durante la lavorazione dei cioccolatini. Ne venne fuori uno strano cioccolatino dalla forma irregolare...
naturalmente ho elaborato la mia versione con:

 100 g di granella di nocciole
150 g di waffel alla nocciola
400 g di nutella
150 g di cioccolato al latte
1 cucchiaio di cacao
300 g di cioccolato fondente

La preparazione è al quanto semplice: basta sciogliere il cioccolato al latte e miscelarlo con la granella di nocciole e i waffel sbriciolati, unire la nutella (meglio scaldarla un pò per renderla fluida) e il cacao,
 lavorare per ottenere un composto omogeneo e far riposare.

Quando il composto risulterà bello sodo procedere a fare delle palline (io ho usato l'apposito stampo) e posizionare al centro una nocciola intera, quindi glassare con il cioccolato fondente fuso.

 Adesso i baci sono pronti sia per la lezione e per coccolare i miei corsisti!

 baci Lizia

Nessun commento:

Posta un commento