lunedì 9 febbraio 2015

waffel con crema afrodisiaca e ... tipi da cena!


Sedurre è un invito ad amare e, se è vero che la seduzione passa per la tavola, ecco la nostra proposta per preparare la cena di San Valentino. 
Cominciamo con un cocktail: un calice di prosecco con perle di campari.


Un calice per ingannare l'attesa e per introdurre l'antipasto: speranza d'amore con cuori di waffel e salsa afrodisiaca.

 la ricetta:

ingredienti  dei waffel:

200 g di farina 00, 2 uova, 125 g di latte, 
60 g di burro sciolto, 
100 g di formaggio grattuggiato, 
sale e pepe q.b.

miscelare gli ingredienti tutti insieme fino a eliminare tutti i grumi, oliare la piastra da waffel e procedere alla cottura dell'impasto.

Nel frattempo preparare la salsa: 

ingredienti  della salsa:

2 uova sode, 2 cucchiai di senape e 2 di maionese

tagliuzzare l'albume, miscelare la maionese e la senape insieme ai tuorli, unire gli albumi

decorare con salmone  affumicato 
 Si, una speranza d'amore.
Questo ci aspettiamo nella vita, questo promette un buon antipasto.

Possiamo ottenere entrambe le cose se siamo dei buoni osservatori, si, perchè osservando come l'altro mangia possiamo carpire tante sfumature del suo carattere, non ci resta che sperare di carpire le giuste "50 sfumature" per una serata a lieto fine.

Ma cominciamo con il conoscere i primi tipi:

  - il belloccio, ovvero colui che crede di essere il centro del mondo, vuole essere servito e vezzeggiato, a tavola  esiste solo lui e il suo sorriso sornione, difficilmente vi riempirà il bicchiere perchè sarà troppo impegnato a parlare della sua vita e se siete a ristorante si guarderà intorno per vedere chi lo guarda
- lo smorfioso, in genere è un insicuro, ma pieno di sè, sempre indeciso a tavola come nella vita, si serve di piccole porzioni e le "mangia" non per gusto ma perchè deve
- il chiacchierone, monopolizza la conversazione, attacca bottone con tutti se siete a ristorante, comunque trascura di mangiare e il suo piatto rimarrà sempre pieno
 domani vi presenteremo altri tipi e continueremo il nostro menù con la ricetta di un primo... desideroso!

Nessun commento:

Posta un commento