domenica 21 giugno 2015

Tartar di pesce spada con vinaigrettes colorate

La marinatura si presenta come una sorta di pozione magica,  acido acetico e acido citrico hanno il potere di "cuocere a freddo", proteggere e insaporire ogni sorta di cibo.  Nata come antidoto contro le infezioni da cibo avariato e legata alla pesca di lago e di fiume, permette di garantire la batteriostaticità e di evitare la disidratazione dell' alimento.
Bastano pochi ingredienti per prepararla e qualche ora affinchè svolga il suo compito, intanto potete concedervi un po' di tempo per rilassarvi.



Protagonista della ricetta di oggi è
una tartar di pesce spada, accompagnata da tre colorate e insolite vinaigrette che renderanno il piatto perfetto per un leggero e fresco pranzo estivo !



Ingredienti:
300 g di pesce spada, 1 limone, 4 cucchiai di olio evo, sale e pepe q.b. , 80 g di spinaci, 50 g di fragole, 1 mango maturo, olio e aceto di mele q.b, 1 costa di sedano

Togliere al pesce spada la pelle e ridurre a cubetti di medie dimensioni. Preparare l'emulsione con il succo del limone,     l' olio evo, il sale e il pepe con cui marinare il pesce per un paio di ore.
Intanto occuparsi delle vinaigrettes frullando le fragole con tre cucchiai di olio, due di aceto e un pizzico di sale. Ripetere l' operazione con le foglie degli spinaci crudi e infine con il mango.

Impiattare la tartar di pesce spada con l' aiuto di un coppa-pasta tondo, decorare con del sale nero e con il sedano ridotto a mirepoix. Accompagnare con le tre vinaigrettes, servite in piccoli barattolini.



baci Eleonora e Lizia

Nessun commento:

Posta un commento