mercoledì 16 settembre 2015

Un cuore di panna cotta

C'è un momento della vita in cui il tempo non esiste. Non esiste quando siamo bimbi, poi piano piano comincia a diventare interminabile perchè non vediamo l'ora di diventare grandi. Cominciamo a crescere e il  tempo diventa perfetto per le nostre scelte consapevoli: l'università, il lavoro, la famiglia, i bimbi piccoli... poi un giorno ti accorgi che il tempo è volato via, i bimbi  ad esempio sono ora dei ragazzi. 


E, se ieri era Ferragosto, domani sarà già Natale.
 Le stagioni si susseguono così rapide che a volte si ha l'impressione che scappino via, quest'anno l'estate è passata in un batter d'occhio, i ragazzi sono già tornati a scuola e anche se le serate sono ancora calde è piacevole stare a casa a raccontarsi dei primi giorni di scuola, dell'ansia del primo giorno... della routine che incalza già al terzo. 
Io nei loro racconti mi perdo, li ascolto, li osservo e penso al giorno in cui sono diventati cosi maturi, penso a quell'attimo fatale di tempo in cui da bimbi sono diventati splendidi adolescenti, in cui sono diventati liceali responsabili. A loro dedico tutto il mio tempo, ogni azione e ogni pensiero e... naturalmente la mia 
"panna cotta a cuore!"

Ingredienti:

500 g di panna, 50 g di zucchero semolato, 
8 g di colla di pesce

Ammorbidire i fogli di colla di pesce immergendoli in acqua e conservandoli in frigo.
Riscaldare 100 g di panna con lo zucchero, rimestare bene affinchè questo si sciolga e unire i fogli di gelatina ben strizzati, quindi colare a filo nella panna fredda.
Versare nello stampo scelto e far rassodare il 
"tempo" necessario in frigo.


...da gustare con parsimonia tra un racconto e l'altro in una sera di settembre

baci Lizia

Nessun commento:

Posta un commento