sabato 12 dicembre 2015

Arrosto speziato e ricordi

 Due settimane ci separano dalla festa più bella dell'anno!

Mentre Eleonora continua il suo countdown su facebook... 
(a proposito avete già messo mi piace alla pagina?)
Maison lizia



...mi rendo conto che ho trascurato il menù per Natale. Non per mancanza di tempo o per poca volontà, ma consapevolmente.

Il Natale è prima di tutto uno stato d'animo e per quanto possa essere felice e serena in questo periodo non posso ignorare quello che succede nel mondo, non posso ignorare l'apertura della Porta Santa e l'anno giubilare che stiamo vivendo:

"Ci sono momenti nei quali in modo ancora più forte siamo chiamati a tenere fisso lo sguardo sulla misericordia..." 
(Papa Francesco) 

Misericordia, sobrietà, amore... molte volte presi dalla frenesia dei preparativi perdiamo di vista quello che in realtà è importante. Voglio il mio Natale colmo di questi doni, lo voglio passare con le persone che amo, lo voglio tradizionale e intimo.

Cosi come tradizionale e sobria voglio la mia tavola: dalla tradizione e dal cassetto dei ricordi... bhè, diciamo dal cassetto della credenza tiro fuori la pentola di alluminio, quella ereditata dalla mia nonna, chissà quanti arrosti ci avrà preparato per la sua numerosa famiglia. 
Chissà quanti pensieri e ricordi custodisce... preparo anch'io un arrosto, massaggio il pezzo di carne con olio e sale, lo metto a marinare con ginepro, alloro, grani di pepe nero, anice stellato, chiodi di garofano e affogo il tutto nel vino rosso, lascio riposare per una notte, poi prendo dalla marinata il pezzo di carne e lo faccio rosolare nella mia magica pentola con olio e una mirepoix di carote, sedano, cipolle.
 Quando è ben sigillato da tutti i lati, copro con la marinata e metto in forno per 30 minuti.

La casa si inebria di odori, sapori... come si fa a resistere al profumo delle spezie, del vino, dei ricordi?

-13 a Natale
baci lizia

2 commenti:

  1. Che meraviglia! Vi ho scoperte solo oggi gironzolando nel web, ma siete fantastiche!!!! Quasi sento i profumi i rumori della vostra cucina e poi è coinvolgente il vostro modo di descrivere e raccontare. Meraviglioso!!! Mi piacerebbe che un giorno il mio piccolo neonato blog trovasse l'equilibrio e la poesia del vostro sito. Io ancora muovo i primissimi passi, ho tanto da imparare, per cui studio, leggo, cerco, ma la vostra grazia fino ad ora non l'ho mai trovata da nessuna parte. Brave! Ah, il mio piccolo nido virtuale è blog.vabenecosi.com, se vi trovate dalle mie parti, venitemi a trovare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sono felice di trasmettere gli odori, i profumi della mia cucina. .. parlo col cuore, parlo di me!

      Elimina