mercoledì 17 febbraio 2016

Star bene mangiando

Secondo il filosofo Ludwing Feuerbach  l 'identità dell'uomo coincide con la sua corporeità: "Siamo quello che mangiamo!"
Quello che mangiamo è in realtà il segreto per stare bene. Se l'uomo è ciò che mangia, il cibo influisce in maniera radicale sul nostro stato di salute ed è la fonte principale per mantenere il benessere di cui si gode.
Mangiare bene, mangiare sano in modo naturale e vario è il segreto per essere in forma, per riguadagnare la salute ed esaltare la bellezza.

Ippocrate diceva "lasciate che il cibo sia la vostra medicina e che la medicina sia il vostro cibo, perchè tutti gli elementi che nutrono l'uomo agiscono sull'organismo e, in un certo senso lo cambiano. Su questi elementi si basa la sua vita, sia egli sano, malato o convalescente."

Lasciamo allora che il cibo sia la nostra medicina, riscoprendo la sua stagionalità, rispettando la sua natura con tempi e metodi di cottura. Soprattutto riscopriamo il piacere del cibo non solo come atto fine al nutrimento del nostro corpo ma come atto d'amore verso noi stessi.


Negli ultimi tre anni questo è stato il tema generale dei miei corsi di cucina e di settimana in settimana con grande orgoglio mi rendo conto che siamo passati da un "Mi dai la ricetta?",solo per replicarla a "scopriamo la ricetta, scopriamo i suoi ingredienti con le loro proprietà terapeutiche". Soprattutto è bello il confronto e come di settimana in settimana le corsiste si cimentano a casa con le varie ricette realizzate con la piena consapevolezza di cucinare non per stupire ma per il proprio benessere e per il benessere di chi si ama!

Siamo giunti a queste lezioni passo dopo passo, cominciando dalle tradizioni della nostra terra e dal calendario gastronomico a cui fino a qualche tempo fa le nostre cucine erano legate, alla riscoperta della "dieta mediterranea" come stile di vita, ad essere un "consum-attore" attento ai prodotti di stagione e alle etichette, a ritornare a una cucina sana e naturale. In un momento dove "tutti si occupano di cucina" e dove "la cucina fa spettacolo" noi che cuciniamo con amore dobbiamo tornare alla tradizione e a chiederci: "mia nonna lo avrebbe mangiato?" e soprattutto, piuttosto che collezionare ricette dovremmo imparare stagionalità e ciclicità di frutta e verdura per godere appieno dei loro nutrimenti nella giusta stagione, perchè di tutti i doni che la natura ci fa il cibo è il più importante!


TITOLO DELLA RICETTA: Mangiare con consapevolezza
  1. cibi naturali, locali, di stagione
  2. migliore sarà la qualità dei nostri cibi. migliore sarà la qualità della nostra vita
  3. ricordarsi della sacralità del cibo e di ringraziare "madre natura": il cibo non cresce sugli scaffali del supermercato!
  4. mastichiamo lentamente: per assaporare ogni gusto e perchè la prima digestione comincia in bocca
  5. mangiamo 5 volte al giorno: colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena
  6. sorridiamo alla giornata con una buona colazione


PROCEDIMENTO Cucinare con amore, scegliendo le bontà che la natura ci regala per vivere in salute e in armonia con noi stessi e con i ritmi delle stagioni.



A FEBBRAIO: Prenditi cura del tuo corpoSiamo alla fine di una stagione e il nostro corpo ha bisogno di cibi che ci aiutano a superare la stagione invernale:
  • via i residui di tosse e raffreddore con la verza e i broccoli
  • ripuliamo le arterie con il radicchio e i ravanelli
  • pancia gonfia? ci aiuta la pera
  • butta via le tossine dell'inverno con arance, cavolfiori, porri


LETTURA  CONSIGLIATA: Mangiare sano di Lisa Hark e Darwin Deen La sana nutrizione è la base della salute e della prevenzione delle malattie


C'ERA UN TEMPO... in cui l'uomo conosceva i ritmi del tempo e i suoi legami con la natura, riappropiamoci di quel tempo!

1 commento: