lunedì 17 ottobre 2016

Emmanuele Forcone in tour con Agrimontana

Si possono catturare le stagioni con i loro colori e sapori?
Si può imprigionare l'essenza della primavera con i suoi frutti o i frutti dell'autunno?
Si, si può e a farlo è l'azienda leader Agrimontana che da ben 44 anni cattura i frutti di stagione per metterli a disposizione dei maestri pasticceri tutto l'anno.
Marroni, canditi, confetture, puree di futta che trovano nei prodotti Agrimontana la loro massima espressione, a partire dalla scelta delle materie prime che sono selezionate con una particolare attenzione ai territori, alle coltivazioni etiche e sostenibili, alla raccolta col giusto grado di maturazione. Per salvaguardare il territorio, così come le pecularità della frutta, l'azienda è in continuo contatto con i produttori: niente trattamenti invasivi, raccolta manuale, continui controlli, rapida lavorazine dopo la raccolta, questi gli accorgimenti per catturare tutta la bontà delle materie prime.
Quando un' azienda ricca di valori, con la destrezza delle maestranze nel curare le materie prime unita alla destrezza in  ogni fase di lavorazione,  incontra la destrezza dei maestri pasticceri non possono che nascere dei capovolavori di arte "pasticcera",  perchè la materia prima è uno degli elementi che concorre al raggiungimento della qualità.

Da queste basi nasce la collaborazine di Agrimontana con il Team Massari: Diego Crosara, campione del mondo di gelateria nel 2012 e 2016, e il trio composto da Fabrizio Donatone, Emmanuele Forcone e Francesco Boccia, medaglie d'oro della prestigiosa Coupé du Monde de la Patisserie 2015, a Lione. Coach della formazione di queste "stelle della pasticceria" il  maestro della pasticceria  italiana Igino Massari, che segue la loro formazione, li allena, li sotiene così come solo un grande uomo potrebbe fare.
Il 'dream team' sponsorizzato da Agrimontana ha iniziato a giugno un tour in tutta Italia per diffondere la professionalità e l'innovazione nel mondo del dolce, nel rispetto della tradizione italiana, attraverso corsi a numero chiuso ad altissimo livello rivolti agli addetti ai lavori.
In una tappa del Tour Massari svolto presso la Dimarno Group ad Altamura abbiamo incontrato il giovane pasticcere Emmanuele Forcone che oltre a svelarci i segreti e le tecniche per realizzare i dolci Monoporzione, ci ha raccontato della sua visione di pasticceria e del suo percorso.

MAISON LIZIA INCONTRA EMMANUELE FORCONE Pasticcere con P maiuscola ci svela il segreto  per partecipare alle gare internazionali:
- tempo, energia, soldi. Queste le chiavi del successo. Il sacrificio? Se c'è la passione non si può parlare di sacrificio.
Ai giovani pasticceri consiglia di coltivare sane ambizioni, di avere tanta perseveranza e di inseguire sempre i propri sogni. Non deve mai mancare la formazione.
Oggi il mestiere di pasticcere è stato molto rivalutato e valorizzato grazie alla crescente comunicazione mediatica ma non bisogna dimenticare che è prima di tutto un lavoro fatto da precisione, rigore e regole, questi elementi "emulsionati" creano l'armonia e e l'equilibrio.



 LA QUALITA' PER EMMANUELE FORCONE - sorriso della commessa che accoglie il cliente
- laboratori puliti
- materie prime eccellenti
- comunicazione a 360°, perchè quando fai qualcosa e lo comunichi gli dai un valore aggiunto
- continua formazione perchè la pasticceria si evolve velocemente
- conoscenza delle ricette e della tradizione, perchè partendo da questa si può fare innovazione
- semplicità: la vera forma della genialità





1 commento: