domenica 14 maggio 2017

Merenda per la mamma: pavlove e biscotti bretoni

Voglio condividere questo racconto con voi e voglio dire Grazie ai miei figli.
Grazie a Eleonora e Massimiliano  per rendermi ogni giorno una mamma orgogliosa!


Il capolavoro di Dio 

Ormai tutto il mondo era creato.
 - “Mi è venuto proprio bene”, diceva tra sé il buon Dio.
 “Però, però, mi manca il capolavoro!”. 
E così il Creatore si ritirò nel grande laboratorio e si mise all’opera.
Si arrabattava giorno e notte ma non gli riusciva.
Un mattino gli comparve un angelo e gli disse: - “Ma che ancora vuoi fare, dopo tutto?!”
- “Voglio creare la mamma. È una creazione seria!”.
- “Possibile?”, gli replicò l’angelo.
- “Eh, sì! Hai pensato a quanti requisiti deve avere una mamma?
Deve avere sei occhi, deve avere quattro gambe, deve avere una
mente che pensi a tutti, un cuore che batta per tutti!” 

- “Già, è proprio il massimo”, confermò l’angelo.
 - “Eppure mi deve riuscire. - insistette il buon Dio - Mi deve riuscire, a costo di togliere qualcosa a tutto ciò che ho creato. Oh, proprio questa era l’idea buona!” Allora il Signore prese
dal panda la TENEREZZA,
dall’elefante la FORZA,
dai fiori la BELLEZZA,
dalle stelle la LUCE...e dosò ben bene il tutto. 

- “Eccola! Eccola la mamma! Ammiratela, amatela, rispettatela: tutti!
È il mio più bel successo,è il mio capolavoro!


Auguri a tutte le mamme con la nostra golosa merenda fatta da candide meringhe, caldi waffel, morbide crostatine linzer come morbidi cuscini e fraganti biscotti.

PAVLOVE200 g di albume, 200 g di zucchero semolato bianco, 200 g di zucchero a velo
oppure il preparato per meringhe  #nonnaanita che noi abbiamo trovato nella #degustabox

Mescolare i due zuccheri e metterne metà in una ciotola con gli albumi. Montare fino a ottenere la morbida e una meringa lucida e brillante, quindi aggiungere poco per volta l'altra metà dello zucchero  mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l'alto. Mettere in un sacàpoche e dressare la meringa su una teglia con carta forno a formare un nido. Infornare a 115° per 75 minuti, quindi spegnere il forno, aprire lo sportello e lasciar raffreddare le meringhe. Quando fredde servire con panna montata e fragole.





WAFFLE 2 uova, 60 g di zucchero grezzo di canna, 70 g di burro, 300 g di latte di riso, 250 g di farina di farro

Montare a neve gli albumi, a parte montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere a filo il burro fuso intiepidito, il latte, la farina e infine incorporare delicatamente gli albumi. Scaldare l'apposita piastra, imburrare e cuocere i waffel.
servire caldi con yogurt, frutta o sciroppo d'acero... ma se volete proprio stupire quando sono freddi potete glassarli con il cioccolato fondente.



DOLCE LINZER50 g di zucchero finissimo di canna integrale polverizzato a velo, 280 g di burro, 200 g di farina 00, 100 g di farina di mandorle, 125 g di tuorli sodi, una spolevata di cannella, filetti di mandorla

Montare il burro con lo zucchero, profumare con la cannella. Quando il composto è spumoso unire i tuorli sodi passati al setaccio e completare con le due farine preedentemente miscelate. Mettere il composto nel sacàpoche e dressare le crostatine in forma quadrata, disegnare delle losanghe, spennellare una glassa preparata sbattendo un tuorlo e decorare con i filetti di mandorla.



BISCOTTI BRETONI 90 g di burro salato, 90 g di zucchero finissimo di canna grezzo, 125 g di farina 00, 1 tuorlo, 1/2 cucchiaino di sale maldon

Montare burro e zucchero giusto il necessario a creare una crema, incorporare il tuorlo e la farina. Lavorare con una spatola di gomma per amalgamare gli ingredienti e molto velocemente con le mani per compattare il composto.  Far riposare in frigo per 1 ora, quindi stendere, coppare i biscotti, spennellarli con la glassa all'uovo e con gli appositi stampi decorare la superfice. Infornare per 15 a 180°
ottimi cosi... fantastici glassati!



Nessun commento:

Posta un commento