lunedì 23 ottobre 2017

Tavolozza d'autunno: 4 ricette con i Tenerotti

Quando il clima si fa fresco e le giornate si accorciano, quando il vento fa volteggiare le foglie come in una danza non c'è dubbio, è arrivata la stagione dei colori caldi, del forno che si riaccende, della fiamma del camino che comincia a scoppiettare lieta. E' arrivato "monsieur Autunno" che con i suoi colori caldi che vanno dal giallo ai più caldi aranci o rossi tinge anche le nostre tavole.
Per me l'autunno profuma di zuppe e vellutate.
La cottura a fuoco lento, il lento sobbollire degli ingredienti, il profumo che si espande nella cucina... è la magica alchimia della zuppa che evoca un fascino antico e fa subito famiglia.
Calde, saporite, invitanti con i loro colori e i loro profumi, nella cucina di #maisonlizia le abbiamo rivisitate con un tocco di originalità accostandole a sapori nuovi ma soprattutto le nostre zuppe sono convolate a nozze con i Tenerotti del #pastaiomaffei.



 La "linea dei Tenerotti è stata creata per regalare a tutti la vellutata sensazione di un primo piatto a base di gnocchi che si sciolgono letteralmente in bocca".
Inutile dire che il matrimonio con le nostre zuppe è stato un matrimonio d'amore, uno di quelli che ti "sorridere di piacere", che ti fa sedere #atavolaconamore e se ci sono dei bambini che deliziano anche il loro palato per bontà e simpatia.
Si, perchè il #pastaiomaffei ha pensato davvero a tutto e la linea di gnocchi freschi Tenerotti ha incontrato la simpatia dei personaggi di CattivissimoMe3 riservando una sorpresa in ogni pacco per i piccoli di casa.
Adesso non mi resta che invitarvi a questo matrimonio e presentarvi le "quattro ricette"  che hanno rallegrato la nostra tavola con i colori e i sapori dell'autunno.


TENEROTTI AI FUNGHI CON CASTAGNE E CIOCCOLATO
400 g di funghi cardoncelli, 4 porri, olio evo q.b., 150 g di burro, sale, pepe, 200 g di brodo vegetale, 200 g di castagne lessate, cioccolato fondente 85%, prezzemolo, 1 confezione di Tenerotti

Tagliare il porro a rondelle e farlo stufare in olio insieme a una noce di burro (circa 30 g) aggiungere i funghi, bagnare con poco brodo e cuocere per 20 minuti, quindi mettere da parte qualche fungo e frullare il resto (se necessario aggiungere del brodo per avere la giusta consistenza).
In una padella sciogliere il burro rimasto, aggiungere le castagne frullate, gustare di sale e pepe e far saltare i Tenerotti che nel frattempo avremo lessato in acqua bollente salata.
Adagiare i Tenerotti alle castagne sulla crema di funghi, completare con il prezzemolo tritato, una spolverata di farina di castagne e una grattugiata di cioccolato fondente.




TENEROTTI CON VELLUTATA DI FINOCCHIO E PERE ALLO ZENZERO

1 finocchio, 2 pere, 1 cipolla bianca, olio evo q.b., zenzero, 500 ml di brodo vegetale, 1 confezione di Tenerotti

In tegame far stufare la cipolla con 3 cucchiai di olio e uno di acqua, aggiungere le coste di finocchio tagliato a piccoli pezzi e coprire con il brodo, far cuocere per 20 minuti e aggiungere le pere a pezzi, coprire con altro brodo e completare la cottura per altri 10-15 minuti.
Frullare le verdure cotte con poco brodo.
Lessare per 30 secondi i Tenerotti in acqua bollente salata, appena vengono a galla tuffarli nella vellutata e amalgamare. Servire con 1 fettina di zenzero "sushi" (interessante contrasto con la dolcezza della vellutata e la freschezza del finocchio) una grattugiata di zenzero fresco e un rametto di barbetta di finocchio.






TENEROTTI CON VELLUTATA DI ZUCCA E MELE ALLA CURCUMA
1 kg di zucca mantovana, 1 cipolla bianca, 200 g di patate bianche, 2 mele, 300 g di acqua, sale, 1 cucchiaino di polvere di curcuma, olio evo q,b, sale, pepe, 100 g di burro, germogli di ravanello,1 confezione di Tenerotti

In una pentola dal fondo spesso far sudare la cipolla in olio, aggiungere le patate tagliate a cubetti e la zucca precedentemente pelata e anch'essa tagliata a cubetti e far rosolare per qualche minuto, quindi coprire con l'acqua e far cuocere con coperchio per 30 minuti. Trascorso il tempo, togliere il coperchio, aggiungere la curcuma e lasciar asciugare la zuppa per altri 10 minuti a fuoco basso, gustare di sale e pepe. Frullare.
In una padella far sciogliere il burro, aggiungere le mele tagliate a cubetti e far cuocere qualche minuto, finchè le mele non risultano leggermente spappolate. Lessare i Tenerotti in acqua bollente salata e una volta cotti farli saltare in  padella con la cremina di mele. Impiattare mettendo come fondo la vellutata, quindi aiutandosi con un coppa-pasta adagiare i Tenerotti e servire con fettine di mela e germogli per decoro.


TENEROTTI ROSSI CON VELLUTATA DI CAROTE E JULIENNE DI CAVOLO ROSSO
500 g di carote, 200 g di patate, 500 g di acqua, olio evo q..b., 1 cipolla bianca, sale, pepe, prezzemolo, 300 g di barbabietole rosse precotte, sale maldon, 1 confezione di Tenerotti, mezzo cespo di cavolo rosso

In una padella dal fondo spesso far sudare la cipolla, aggiungere le carote e le patate, far rosolare e dopo qualche minuto coprire con l'acqua, lasciar cuocere per 30 minuti, aggiustare di sale e pepe e frullare ( se troppa eliminare parte del brodo di cottura, così si avrà la giusta consistenza).
Nel frattempo tagliare a julienne il cavolo rosso e sbianchirlo in acqua, mettere da parte.
Centrifugare le barbabietole, lessare i Tenerotti in acqua bollente salata e quando pronti tuffarli nel succo di barbabietola... prenderanno un colore magnifico! Servire sulla crema di carote con la julienne di cavolo rosso.

 NOTE ...Le ricette proposte sono da intendersi per 4 persone

1 commento:

  1. Un post magnifico...splendide ricette e fotografie bellissime, complimenti alla fotografa e alla grande cuoca!!! Bravissime!

    RispondiElimina