Maison Lizia
Ricette,  Ricette dolci,  Ricette salate

25 aprile tra pic nic virtuali e profumi di libertà

25 aprile 2020, giorno numero 56 di quarantena, da passare fra le mura domestiche.

Un giorno dedicato all’anniversario della resistenza e alla libertà, ed è proprio quello che ci viene chiesto in questi giorni: resistere.
In molti aneliamo anche alla libertà, ma davvero questa la possiamo considerare solo fuori dalla nostra casa?

Ma poi, siamo sicuri di essere veramente liberi?
In fondo ciascuno di noi dipende dall’altro, inteso come datore di lavoro, orari da rispettare, mutui…. bollette… rate…affitti… da pagare, app, social, geolocalizzazioni…. e la lista potrebbe continuare all’infinito.

Viviamo in una società che ci impone delle regole e che il nostro buon senso ci fa rispettare. Quindi a mio avviso, non illudiamoci di essere liberi, ma potremmo esserlo solo coltivando la radice della libertà dentro di noi.

Lo so, non è facile, io sto usando questi giorni per creare nuovi progetti, per leggere molto, per meditare e uno dei libri che mi ha ispirato molto è La via del guerriero di pace.

Tutti noi siamo guerrieri.
Lottiamo per lo splendore della virtù, per l'eccellenza del comportamento, per la sublimità della saggezza: per questo ci chiamano guerrieri.

Quindi, ogni giorno, che sia dentro o fuori casa, ogni giorno… ci viene chiesto di lottare, perchè:

La libertà e la vita appartengono a quelli che le conquistano ogni giorno. 
Johann Wolfgang Von Goethe

Questo è quello che mi auguro per me ed è quello che auguro a voi: “conquistare la vostra libertà ogni giorno” .

I più fortunati passeranno questa giornata del 25 aprile in giardino o sul loro terrazzo, magari altri in balcone, ma perchè non allestire anche la nostra tavola con una bella tovaglia fiorata, qualche cesto in vimini colmo di fragole, di pane fresco e che ne pensate di chiudere la nostra pasta in comodi vasetti?

Questa è stata l’idea che ho proposto l’altro giorno in trasmissione Mattino Norba: orecchiette con melanzane nel “boccaccio” insieme alla ricetta dei tartufini al tiramisù.

Tra pic nic virtuali e profumi di libertà, vi auguro un sereno 25 aprile e vi lascio le due ricette.

Orecchiette con melanzane

Per un ricco buffet o per un pic nic “virtuale”

500 g di pasta tipo orecchiette- fusilli- mezzi rigatoni- cavatelli

250 g di pomodorini ciliegino, 2 melanzane, basilico, olio evo, sale, 1 spicchio d’aglio, 100 g di mozzarelline, cacioricotta, 1 cipolla

In una pirofila da forno mettere le melanzane a dadini, i pomodori a metà, le foglie di basilico e la cipolla a rondelle, salare, condire con l’olio e infornare a 180°C per 30 minuti, sfornare e lasciar intiepidire.

Nel frattempo portare a ebollizione  l’acqua salata e cuocere la pasta scelta, scolare e aggiungere alle verdure insieme alle mozzarelline.

Mettere la pasta nei barattolini, condire con un filo d’olio, una grattugiata di cacioricotta, decorare con una foglia di basilico e servire.

Tartufini al tiramisù

tiramisù – dose per 30 tartufini, si può dimezzare-

250 g di mascarpone, 80 g di caffè espresso freddo, 160 g di savoiardi, 60 g di zucchero a velo, cacao amaro

Montare il mascarpone con lo zucchero e il caffè, quando il composto risulterà omogeneo  unire i biscotti frullati, amalgamare e cominciare a fare i tartufini prelevando dal composto un cucchiaino di impasto e facendo elle palline da passare nel cacao.

  • I tartufini si possono conservare in frigorifero e consumateli entro un paio di giorni. 
  • Si può usare qualsiasi tipo di biscotto e aromatizzare a piacere  con cannella, vaniglia, aroma rum.
  • Oltre che nel cacao si possono passare nella granella di pistacchio, nocciola, cocco rapè…
  • Si possono farcire con una nocciola intera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *