Maison Lizia
rotolo di frittata
Abbinamenti cibo/vino,  Ricette salate

Rotolo di frittata e chardonnay

Il Rotolo di frittata è una ricetta facile e veloce ma che dà tanta soddisfazione.

Si prepara mescolando uova e formaggio, si versa il composto in una teglia larga in modo da ottenere uno spessore di poco meno di 1 cm. e si inforna per 15 minuti, quindi si sforna, si lascia intiepidire e la si può farcire a proprio piacimento.

Il rotolo di frittata è un secondo molto gustoso ma perfetto anche per un buffet o per l’aperitivo.

Consigli di farcitura

  • prosciutto, formaggio spalmabile e fette di scamorza o provolone
  • ricotta con verdure grigliate come zucchine o melanzane salumi
  • rucola con fesa di tacchino o bresaola condita con olio e limone
  • Qui vi lascio un’altra versione del rotolo di frittata https://www.maisonlizia.com/rotolo-di-frittata/
frittataverde_16

La ricetta del rotolo di frittata

Ingredienti:
6 uova, 30 g di parmigiano grattugiato, sale, prezzemolo

per farcire:
200 g di prosciutto cotto, formaggio spalmabile, 150 g di fette di provolone

Amalgamare le uova con il formaggio, sale e pepe.
Versare il composto nella teglia con carta forno e infornare a 180°C per 15 minuti, Sfornare, lasciar intiepidire, spalmare il formaggio spalmabile, adagiare le fette di prosciutto, le fette di provolone e avvolgere.
Chiudere il rotolo di frittata nella pellicola e far riposare in frigo per 30 minuti, quindi procedere al taglio a rondelle e servire.

Per seguire la preparazione del rotolo di frittata passo passo vi lascio il link https://www.youtube.com/watch?v=h8Ee2ZHQjFE

Il vino in abbinamento

Il rotolo di frittata è ottimo da servire come aperitivo, io l’ho abbinato a un ottimo calice di Chardonnay frizzante da servire freddo.

Lo chardonnay è un vitigno internazionale che ben si adatta ai diversi territori da cui prende i profumi.
Conosciuto come vino corposo e non aromatico ma sobrio e fruttato con sentori di mela e pera se prodotto in aree fredde.
Se invece è prodotto in aree calde si caratterizzerà per i suoi sentori di agrumi, pesca, albicocca e melone.
E’ uno dei pochi vini bianchi che vengono spesso affinati in botti di rovere, in questo caso avrà un gusto rotondo con i sentori caratteristici del legno e della vaniglia.

In questo caso la mia scelta è ricaduta su una versione frizzante da servire freddo con un perlage fine e persistente e un colore giallo paglierino chiaro. Perfetto per accompagnare la frittata in quanto armonico e asciutto al palato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *