Maison Lizia
composta alle pesche
Le ricette raccontate,  Ricette,  Ricette dolci

Composta alle pesche

La ricetta della composta alle pesche per chiudere in un barattolo il profumo dell'amore e dell'estate. 

Sbirciare fra gli scaffali di una libreria e trovare una vecchia edizione di un libro di Hermann Hesse con le pagine ingiallite e la dedica di un amore passato con la promessa nell’ultima di copertina di aspettarsi per sempre.

Inutile dire che leggendo la dedica ho cominciato a fantasticare su questa coppia mentre preparavo gli ingredienti per la composta alle pesche.

Si è amata per un breve o lungo termine? Che ne è stato di loro e del loro amore?

Ah…l’amore che sempre fa sognare e fa sospirare!

L’innamoramento, l’amore, l’eros fanno parte del fluire della vita e che significa per sempre?

Forse, l’innamorata di turno pur regalando un libro sull’amore, con poesie profonde e romantiche non aveva messo in conto che già per Hermann Hesse l’amore era fugace, che ogni nuova conquista era per lui una nuova morte dell’amore.

Lo stato d’amore per Hesse equivale a uno stato di grazia in ogni sua forma. Chi ama è più vivo, il suo spirito è in fermento, la sua vita ha più significato, le sue emozioni sono più forti.

Mi piace pensare che quest’amore fugace fosse l’amore di due adolescenti e che entrambi abbiano conosciuto l’amore vero e che a prescindere dalla dedica che dice “… senza di te la vita sa di fumo e di malinconia… “ ora siano felici.

E a loro dedico questa composta di pesche, dolce come l’amore, malinconica come l’estate che passa e che necessita chiuderla in un vasetto per continuare ad assaporarne l’essenza.

Ricetta: composta alle pesche

1 kg di pesche, 100 g di zucchero, 100 ml di acqua, 1 bacca di vaniglia

Sbucciare le pesche, tagliarle a fette e metterle in una pentola insieme allo zucchero, all’acqua e ai semi ricavata dalla bacca di vaniglia.

Cuocere fino a quando le pesche si saranno ridotte in poltiglia. Verificare la cottura della composta versandone una goccia su un piattino freddo di freezer: muovere il piattino e se la goccia non si muove, la composta è pronta.  A questo punto passare la preparazione col minipimer o con un passino per avere la composta perfettamente omogenea.

Trasferire la composta ancora calda nei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati e asciugati.

Chiuderli ermeticamente, capovolgere e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *