Maison Lizia
Lievitati,  Ricette

Pizza perfetta con la pietra refrattaria Hans Grill

Con la pietra refrattaria Hans grill e la nostra ricetta perfetta, la tua pizza a casa sarà come quella della pizzeria.

Fare la pizza è senza dubbio un’arte: impastare, aspettare la lievitazione, modellare l’impasto, condirlo, annusarne i profumi durante la cottura e poi la gioia e la gratificazione di sfornarla.

Da quando a Maison Lizia ci siamo regalati la pietra refrattaria per pizza Hans Grill la gratificazione di sfornare pizze croccanti e leggere è raddoppiata e vi spiego perchè.

Pietra refrattaria per pizza Hans Grill

Oltre a una buona ricetta, il segreto per sfornare a casa una pizza come quella della pizzeria è composto da più elementi, tra questi per un risultato di qualità si inserisce la pietra refrattaria in quanto uniforma e perfeziona la cottura grazie al suo potere di assorbire l’umidità, di immagazzinare il calore e di distribuirlo in modo omogeneo.

Perchè la pietra refrattaria?

Perchè permette di ovviare alla bassa potenza dei forni di casa che normalmente raggiungono i 200/220°C portando questa temperatura fra i 300 e i 400 gradi, avvicinandosi così al classico forno da pizzeria e permettendoci di cuocere la nostra pizza in pochi minuti.

Come si usa?

La pietra refrattaria Hans Grill misura 38 cm per 30 cm pertanto si adatta qualsiasi forno casalingo.
E’ consigliabile poggiare la pietra a forno spento sulla griglia nella posizione centrale, quindi accendere il forno alla massima temperatura.
Dopo 15/20 minuti possiamo infornare la pizza.
La pietra non va mai unta ma basta spolverarla con della farina di mais per non far attaccare l’impasto.
Per pulirla una volta fredda a fine cottura basterà passare un panno inumidito.

La pietra refrattaria si usa solo per la pizza?

La risposta è no.
E’ ottima per cuocere pane e panini di qualsiasi misura, crostate rustiche o gallette al forno
Può essere poggiata anche sul barbecue per delle ottime grigliate.

Che pizza: la ricetta perfetta

La pizza, la cui creazione si può far risalire alla nascita della civiltà derivando forma e funzione dalle prime schiacciate di pane cotte sotto la cenere. E’ probabilmente una delle preparazioni più conosciute e più apprezzate nel mondo. Pochi però conoscono le dosi e i segreti per prepararla.

Per voi la nostra ricetta perfetta.

Print Recipe
Pasta per la pizza
Con le dosi indicate si ottiene +/- 1,200 kg di pasta per pizza.
Porzioni
Ingredienti
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Versare l'acqua in una ciotola capiente e stemperare il lievito. Unire lo zucchero e la pasta madre, lavorare per amalgamare l'impasto. Miscelare le due farine e aggiungere 700 g nell'impasto con il sale. Continuare ad impastare lavorando del basso verso l'alto.
  2. Versare altri 150 g di farina con il cucchiaio di strutto e lavorare ancora.Unire a filo l'olio amalgamandolo all'impasto.
  3. Completare l'impasto aggiungendo la farina restante e lavorare fino ad ottenere un impasto sodo e liscio. Dargli la forma di una palla e farlo lievitare coperto per 30 minuti.
  4. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto e lavorarlo per qualche minuto, dandogli nuovamente la forma di una palla e lasciarlo lievitare ancora per 10 minuti.
  5. Suddividere l'impasto in 4 parti, formare altrettanti panetti, coprirli e lasciarli lievitare dalle 5 alle 7 ore. Trascorso il tempo la pasta per piazza è pronta per essere stese e farcita a piacere
Recipe Notes

Vi lascio il link per realizzare la pasta madre

Condividi questa Ricetta
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *