Maison Lizia
grano saraceno
Antipasti,  Ricette

Grano saraceno: le crepes

Leggere e delicate le crepes di grano saraceno sono perfette sia per antipasto che per realizzare una sontuosa lasagna o un dolce.

Seguendo il mood della settimana con i cibi che danno la felicità, il grano saraceno è un cibo che dà energia.

Conosciamo il grano saraceno

Detto anche grano nero, in realtà non è un grano, nè un cereale.

  • Ricco di proteine e amminoacidi come la lisina, arginina, istidina, cisteina, sintonina ovvero il “nostro amminoacido della felicità”, il triptofano
  • I chicchi, un pò meno la farina sono ricchi di minerali come il manganese, il magnesio e il rame
  • il rame è la componente di determinati enzimi chiave del metabolismo. coinvolti nella sintesi sia di collagene ed elastina, sia dell’emoglobina
  • avendo gran parte delle Vitamine del gruppo B e la Vitamina E è un alimento perfetto per i vegetariani
  • fonte di rutina, della famiglia dei flavonoidi, ha un alto potere antiossidante ed un protettore vascolare
  • ha un’azione miorilassante e antinfiammatoria per gli artrosi
  • ha un indice glicemico basso
  • è saziante ed energetico

Curiosità

Sull’origine del nome esistono diverse ipotesi: per alcuni si chiamerebbe così perchè diffuso in Italia dai commercianti saraceni, ovvero gli arabi.
Per altri il termine sarebbe ispirato al colore scuro dei chicchi e per altri ancora sarebbe stato scelto dai crociati che lo avrebbero introdotto in Europa.

La ricetta: crepes di grano saraceno

Ingredienti:

  • farina di grano saraceno 125 g
  • acqua 200 ml
  • uova 1

  • olio E.V.O.

Procedimento:

Mettete in una ciotola la farina e un pizzico di sale, aggiungete poca alla volta l’acqua rigirando con una frusta. Unite l’uovo e mescolate per non formare grumi, fino ad avere una pastella fluida e uniforme. Lasciate riposare la pastella in frigorifero per almeno 30 minuti.
Ungete con l’olio evo una padella antiaderente di 22-24 cm di diametro.
Lasciatela riscaldare e versateci un mestolino di pastella distribuendola facendola roteare in padella fino a coprire il fondo.
Fate cuocere la crepe per due minuti, rigiratela delicatamente per lasciarla cuocere anche dall’altro lato. Procedete in questo modo sino ad esaurire la pastella ungendo sempre la padella con l’olio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.