Maison Lizia
basilico 1
Le ricette raccontate,  Ricette,  Ricette dolci

Crostata con frolla al basilico

Una crostata che profuma d'estate, di gioia e d'amore.

Nell’antichità il basilico era considerata un’erba sacra e tra storie sacre e storie profane era l’erba associata all’amore terreno.

Per la tradizione cristiana era la piantina che fu trovata  sul luogo della crocifissione dall’Imperatrice, madre dell’imperatore romano Costantino.
E, fu proprio sotto una piantina di basilico che Salomone sotterrò la testa di San Giovanni Battista.

Forse ispirato da questa leggenda Boccaccio nel Decamerone narra la storia della povera Lisetta da Messina che conservava in vaso di basilico  la testa dell’amante decapitato dai suoi fratelli gelosi e che lei con amore ogni giorno innaffiava.

Simbolo d’amore, in epoca più recente se una ragazza nubile metteva una piantina fuori dalla sua finestra era il segno che era pronta ad accasarsi.

Pare che per Plinio Il Vecchio avesse potere afrodisiaci. Tesi avvalorata anche da Isabel Allende in Afrodita che lo inserisce  nella lista delle erbe proibite, in quanto oltre a essere afrodisiaco è associato alla fecondità e alla passione.

Inutile dire che tutte queste storie mi affascinano e che quando ho piantato il basilico nel mio orticello con la fantasia progettavo ricette che profumassero d’estate, che fossero intriganti e diciamolo anche un po’ afrodisiache.

E’ nata cosi la ricetta di questa crostata con frolla profumata al basilico, farcita con una confettura di prugne allo zenzero e ricoperta da una ganache al cioccolato e basilico.

basilico 2

Una crostata da dedicare a chi amiamo, da gustare sull’erba in un pomeriggio d’estate.

Una crostata da fare con spensieratezza e da offrire con sentimento, il resto verrà.

In fondo cosa c’e di più afrodisiaco di un dolce al cioccolato soprattutto se profumato con un erba magica?

La ricetta della crostata

per la frolla al basilico:
300 g di farina, 150 g di burro, 100 g di zucchero semolato, 1 uovo, buccia grattugiata di 1 limone, 2  g di sale, 30 g di foglie di basilico, 8 cucchiai di confettura di prugne di prugne

per la ganache:
200 g di cioccolato fondente, 200 g di panna,  5 foglie di basilico, 1 uovo

In una ciotola mettere il burro freddo a cubetti con lo zucchero e le foglie sminuzzate del basilico, lavorare per amalgamare gli ingredienti, unire l’uovo facendolo ben assorbire. Completare l’impasto aggiungendo la farina setacciata e il pizzico di sale. Lavorare velocemente l’impasto e quando questo sarà omogeneo compattarlo in un panetto e mettere a riposare in frigo ben chiuso in due fogli di carta forno.

Al momento di preparare la crostata far ambientare la pasta fuori dal frigo per 5 minuti, quindi procedere a stenderla aiutandosi col matterello ad uno spessore di 4/6 mm. Raccogliere la frolla stesa sul matterello infarinato e appoggiatela sullo stampo precedentemente unto e infarinato, srotolate la pasta facendo scorrere il matterello e con la punta delle dita pigiate la pasta negli angoli della tortiera e quando questa sarà ben ricoperta, eliminate la pasta in eccesso.

Con i rebbi di una forchetta bucherellata la pasta per evitare l’effetto mongolfiera in cottura, quindi procedete alla farcitura con la confettura  e infornare per 10 minuti a 180°C. Trascorso il tempo di cottura sfornare e lasciare intiepidire.

Nel frattempo preparare la ganache facendo bollire la panna con le foglie di basilico, aggiungere il cioccolato, emulsionare e quando il composto sarà omogeno aggiungere l’uovo. Versare la ganache sulla crostata e infornare nuovamente per altri 10/12 minuti. Sfornare e quando fredda decorare a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *