Maison Lizia
Ricette,  Ricette dolci

Crostata alle mele

Lontani ma vicini è il nuovo formato di Antenna Sud per farci compagnia in questi giorni che ci vedono “costretti” nelle nostra mure domestiche.

Anch’io ho dato il mio contributo per restare seppur da lontano vicina a voi con le mie ricette.

Nella prima puntata andata in onda giovedi 26 marzo ho preparato la Crostata alle mele, vi lascio la ricetta con i consigli per ottenere una frolla perfetta e il link alla puntata.

La ricetta della crostata alle mele

Per la frolla:
300 g di farina 00, 120 g di burro, 1 uovo intero, 2 tuorli, 50 g di zucchero semolato, un pizzico di sale

per la crema:
2 uova, 50 g di zucchero semolato, 200 g di panna o yogurt bianco

per la farcitura:
1 o 2 mele

In una ciotola mettere la farina e lo zucchero, aggiungere il burro e il sale, sabbiare il composto e quando si saranno ottenute delle grosse briciole aggiungere l’uovo e i tuorli.
Impastare fino ad ottenere un impasto sodo e liscio. Far riposare 30 minuti.
Nel frattempo preparare la crema frullando insieme gli ingredienti.
Stendere l’impasto nella tortiera precedentemente imburrata, con i rebbi di una forchetta bucherellare il fondo, adagiare le fettine di mele e ricoprire con la crema.
Infornare a 160°C per 1 ora.

crostata alle mele

Link alla puntata per seguire la preparazione della Crostata alle mele https://www.youtube.com/watch?v=-xA5QLTtHYg

Per ottenere una buona pasta frolla puoi seguire i consigli della nostra rubrica A scuola di cucina con la pasta frolla https://www.maisonlizia.com/a-scuola-di-pasta-frolla/

Un’altra mia passione oltre alla cucina sono i libri.
In questi giorni a casa ne sto approfittando per leggere tanto.
Un libro che mi viene in mente da abbinare a questa crostata alle mele è la Parte più tenera di Ruth Reichl, perchè la protagonista quando assaggia la tart ai frutti rossi di Madame Deveau dice:

Era magnifica. Il profumo dei frutti era inebriante. e ogni lampone rilasciava il proprio succo solo in bocca, dove di mescolava con la dolce pasta friabile….

Mi auguro che al primo assaggio anche la mia crostata sia per voi dolce e inebriante al palato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *