Maison Lizia
benedetto pugliese
Abbinamenti cibo/vino,  Antipasti,  Ricette delle feste

Benedetto pugliese: l’antipasto della tradizione

Il benedetto è un piatto tipico della tradizione pugliese.
E’ l’antipasto che apre il pranzo del giorno di Pasqua.

Sulla tavola di Pasqua non possono mancare le uova, emblema della Resurrezione:
colorate, usate come segnaposto o per creare un centrotavola, a Pasqua secondo la tradizione vanno mangiate con il salame.
 
Il benedetto pugliese, è un piatto antico, tipico delle nostre famiglie e vanto di un’antica tradizione pasquale.
 
Infatti, anticamente era il piatto che apriva il pranzo di Pasqua.

Spettava al capofamiglia, il “Patriarca” , benedire con gesto solenne il piatto e i commensali usando un ramoscello d’ulivo benedetto e porgendo a ciascuno un pezzo di pane con il quale avvicinarsi al piatto centrale per servirsi di una fetta di salame e di un uovo sodo.

Secondo la tradizione, la domenica precedente, quella delle palme ci si scambiava il ramoscello d’ulivo in segno di auguri e se metteva uno da parte per la benedizione della tavola di Pasqua.

Con questa proposta di antipasto riscopriamo la tradizione, magari andata persa nel corso degli anni, per unire a tavola in un momento di spiritualità tutta la nostra famiglia !

La ricetta: benedetto pugliese

Difficoltà: facile Tempo: 10 minuti di preparazione

benedetto puglieseIngredienti per 4 persone:
200 g di ricotta di pecora
olio evo
sale
pepe
pane q.b.
4 fette di salame
2 arance
4 uova sode
olive nere

Adagiate al centro di ogni piatto una fetta sottile di pane precedentemente tostato, una fetta di arancia, una fetta di salame e una quenelle di ricotta ottenuta lavorando a crema la ricotta con l’ olio, il sale e il pepe.
Chiudete con un’ altra fetta di pane, adagiatevi sopra la crema di ricotta e una seconda fetta di arancia. Completate con la metà di un uovo sodo.
Decorate il piatto con tre fette di arancia pelata a vivo e condite il tutto con una vinaigrette ottenuta mescolando il succo dell’ arancia con un filo di olio, sale e pepe.
 
benedetto pugliese
 
Varianti:
 
Potete servire il benedetto pugliese in versione monoporzione o finger food: mettete la ricotta in un bicchiere e decorate con uno spicchio d’arancia, una fetta di salame, pane tostato, punte d’asparagi e con qualche olive.
Se preferite seguire la tradizione potete servire il benedetto pugliese come antipasto centrale.
 
Con il benedetto pugliese iniziano i nostri preparativi per il menù di Pasqua.

 

 

Il vino in abbinamento

In abbinamento al benedetto pugliese, ho scelto lo Spumante Bianco Brut “C” delle Cantine Polvanera.

Realizzato da uve a bacca bianca con varietà Marchione 100% con metodo Charmat, si fregia della denominazione Bianco IGT Puglia- Bio.

Note di degustazione

  • Giallo paglierino con luminosi riflessi verdolini. Vivido perlage
  • Profumo delicato di mela, citronella, pompelmo, anice, su sfondo appena muschiato
  • Al gusto si presenta con un sorso piacevole, rotondo, ma anche fresco, percorso da echi di agrumi; finale mandorlato con cenno amarognolo
 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.